Alexander Payne e IL PRANZO DI BABETTE

Alexander Payne e IL PRANZO DI BABETTE

Il racconto di Karen Blixen, Il pranzo di Babette, da cui è stato tratto l’omonimo film del 1987 di Gabriel Axel vincitore del Premio Oscar, sarà il soggetto del prossimo film di Alexander Payne. La nuova versione è scritta dal commediografo Guy Branum e sposta la storia in una comunità religiosa in Minnesota: se nel primo film una rifugiata parigina veniva ospitata in un villaggio danese di conservatori, stavolta il rifugiato è un uomo e verrà accolto da due sorelle zitelle.

Ecco la descrizione ufficiale da Amazon: ” “Capricci del destino”, l’ultimo libro pubblicato in vita da Karen Blixen, contiene cinque fra i suoi racconti più significativi. Queste storie ambientate in luoghi diversi (dalla Persia alla Norvegia, alla Cina, alla Danimarca) e tuttavia parallele in quanto costituiscono delle variazioni sul tema del contrasto tra mondo immaginario e mondo reale, tra le umane fantasie e le convenzioni dell’agire quotidiano, appartengono a quella particolarissima sfera in cui l’arte diventa più vera della realtà stessa. Tra i personaggi dei racconti, ricordiamo la figura femminile al centro di “Il pranzo di Babette”, la cuoca comunarda che, al crollo dei suoi ideali rivoluzionari, è costretta a sacrificare tutto e a vivere esule (lei, “grande artista”) a contatto con un mondo grigio e frugale. Ma il potere visionario di Babette trionfa, paradossalmente e orgogliosamente, sulle miserie della quotidianità.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ciao!

Questo sito web, come tutti gli altri, utilizza cookie. Se vuoi vedere quali sono i cookie che utilizza puoi leggere la pagina policy privacy. Se vuoi disabilitare i cookie, lo puoi fare direttamente dal browser che utilizzi per navigare seguendo le istruzioni che trovi qui