Il poster di WINNING TIME 2 con data d’uscita

Il poster di WINNING TIME 2 con data d’uscita

Il poster della seconda stagione di Winning Time: L’ascesa della dinastia dei Lakers svela la data di uscita italiana su Sky e in streaming su NOW il 28 agosto. La serie, firmata Adam McKay e targata HBO, è tratta dal libro Showtime. Magic, Kareem, Riley. La dinastia dei Lakers dello scrittore sportivo Jeff Pearlman.

Questo il cast dei prossimi sette episodi: John C. Reilly (Jerry Buss, il proprietario della squadra), Quincy Isaiah (Magic Johnson), Solomon Hughes (Kareem Abdul-Jabbar), Sean Patrick Small (Larry Bird), Jason Clarke (Jerry West, il campione NBA e dirigente dei Lakers), Jason Segel (Paul Westhead, professore di lettere trasformatosi in assistente coach della squadra), Adrien Brody (il coach Pat Riley) e Michael Chiklis (Red Auerbach, il coach dei Boston Celtics). Insieme a loro Gaby Hoffmann, Hadley Robinson, DeVaughn Nixon, Tamera Tomakili, Brett Cullen, Stephen Adly Gurgis, Spencer Garrett, Molly Gordon, Joey Brooks, Delante Desouza, Jimel Atkins, Austin Aaron, McCabe Slye, Thomas Mann, Gillian Jacobs e Rob Morgan.

Produttori esecutivi Adam McKay e Kevin Messick per Hyperboject Industries; showrunner, produttore esecutivo, scrittore e co-creatore Max Borenstein; produttore esecutivo Scott Stephens; produttore esecutivo, scrittore e co-creatore Jim Hecht; produttore esecutivo e scrittore Rodney Barnes; produttore esecutivo e regista degli episodi 1, 6 e 7 Salli Richardson-Whitfield; produttore esecutivo Jason Shuman.

Ecco la descrizione ufficiale da Amazon: “I Los Angeles Lakers degli anni Ottanta hanno incarnato la stravaganza e gli eccessi del decennio in cui hanno dominato. Dall’arrivo del ventenne Magic Johnson, prima scelta assoluta al draft del 1979, i gialloviola hanno elettrizzato i palcoscenici della Nba con uno stile di gioco stupefacente, abbattutosi come un tornado su una lega impreparata a un basket di tale velocità e ferocia agonistica. Era semplicemente lo «Showtime», lo spettacolo più affascinante d’America. Il roster dei Lakers era pieno di stelle, tra cui spiccava il veterano dei veterani Kareem Abdul-Jabbar, e al timone aveva coach Pat Riley, famoso per i capelli impomatati e i completi di Armani. Ogni volta che la squadra scendeva in campo, sugli spalti sedevano attori di Hollywood e membri illustri del jet set. Tra il 1980 e il 1991, i Lakers hanno raggiunto nove finali, di cui quattro consecutive, vincendone cinque. Basandosi su oltre trecento interviste con i protagonisti di quel periodo, Jeff Pearlman ripercorre i trionfi e le rivalità di una delle più avvincenti saghe sportive di sempre, dalla sua ascesa fino alla tragica conclusione, quando Magic Johnson annunciò al mondo di aver contratto l’Hiv.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ciao!

Questo sito web, come tutti gli altri, utilizza cookie. Se vuoi vedere quali sono i cookie che utilizza puoi leggere la pagina policy privacy. Se vuoi disabilitare i cookie, lo puoi fare direttamente dal browser che utilizzi per navigare seguendo le istruzioni che trovi qui