Il primo teaser di THE WITCHER 4 mostra il nuovo Geralt

Il primo teaser di THE WITCHER 4 mostra il nuovo Geralt

Il primo teaser della quarta stagione di The Witcher ci mostra per la prima volta Liam Hemsworth nei pianni di Geralt di Rivia.

Netflix ha annunciato che le riprese della nuova stagione saranno seguite da quelle della quinta e ultima. Entrambe sono tratte rispettivamente dagli ultimi libri di Sapkowski ovvero Il battesimo del fuoco, La torre della rondine e La Signora del Lago. L’opera, ricordiamo, ha già conosciuto una fortunatissima trilogia videoludica prodotta dalla CD Projekt RED. Ed ecco la prima foto ufficiale del nuovo Geralt:

Tornano nel cast Freya Allan (Ciri, principessa di Cintra), Anya Chalotra (Yennefer di Venerberg) e Joey Batey (Jaskier). A loro si uniscono la new entry Laurence Fishburne (Regis, un barbiere-chirurgo dal passato misterioso), Eamon Farren (Cahir), Anna Shaffer (Triss Merigold), Mimi M Khayisa (Fringilla), Cassie Clare (Philippa Eilhart), Mahesh Jadu (Vilgefortz), Meng’er Zhang (Milva, umana adottata dalle driadi della Foresta di Broklion), Graham McTavish (Dijkstra), Royce Pierreson (Istredd), Mecia Simson (la bella Francesca), le new entry Sharlto Copley (Leo Bonhart, un famoso cacciatore di taglie) e Danny Woodburn (Zoltan, un nano), Jeremy Crawford (Yarpen Zigrin), Bart Edwards (Emhyr), Hugh Skinner (Principe Radovid), la new entry James Purefoy (Skellen, una spia di alto livello e consigliere di Emhyr), Christelle Elwin (Mistle), Fabian McCalum (Layleigh), Juliette Alexandra (Reef), Ben Radcliffe (Giselher), Connor Crawford (Asse), Aggy K. Adams (Iskra), Linden Porco (Percival Schuttenbach), Therica Wilson-Read (Sabrina), Rochelle Rose (Margarita) e Safiyya Ingar (Keira). La creatrice, showrunner e produttrice esecutiva della serie televisiva è Lauren S. Hissrich, gli episodi sono scritti dalla Hissrich (401) insieme a Tania Lotia (402), Rae Benjamin (403), Troy Dangerfield (404), Matthew D’Ambrosio (405), Javier Grillo-Marxuach (406), Clare Higgins (407) e Mike Ostrowski (408), e diretti da Sergio Mimica-Gezzan (401 & 402), Tricia Brock (403 & 404), Alex Garcia Lopez (405 & 406) e Jeremy Webb (407 & 408). I produttori esecutivi sono Steve Gaub, Mike Ostrowski, Javier Grillo-Marxuach, Platige Film (Tomek Baginski e Jarek Sawko) e Hivemind Content (Jason Brown e Sean Daniel).

La prima stagione era basata principalmente sulle prime due raccolte di racconti, Il guardiano degli innocenti e La spada del destino; la seconda stagione era invece basata su Un briciolo di verità (uno dei racconti de Il guardiano degli innocenti), sul primo romanzo Il sangue degli elfi e sulla prima parte del secondo romanzo, Il tempo della guerra; la terza stagione era invece interamente basata sul romanzo Il tempo della guerra.

Ecco la descrizione ufficiale da Amazon de Il battesimo del fuoco, alla base della quarta stagione: “Geralt di Rivia ha fallito. Durante la rivolta scoppiata sull’isola di Thanedd, non è riuscito a portare in salvo Ciri, l’ultima erede al trono di Cintra, e ora la principessa è scomparsa. La sua unica speranza di ritrovarla è affidarsi a Milva, la più abile spia delle driadi. E Milva non lo delude: scopre che Ciri è prigioniera dell’imperatore Emhyr var Emreis e si offre di guidare lo strigo fino alla capitale di Nilfgaard. Benché sia ancora debole a causa delle ferite riportate, Geralt lascia la sicurezza dei boschi di Brokilon e si mette in viaggio con Milva, ma bastano pochi giorni di cammino per rendersi conto che raggiungere il palazzo imperiale è un’impresa quasi impossibile: ovunque infuriano violente battaglie tra le truppe di Nilfgaard e gli eserciti dei liberi regni; le strade sono pattugliate giorno e notte da ronde di soldati, mentre i villaggi sono lasciati alla mercé dei gruppi di elfi ribelli. Lo strigo e la driade sono quindi costretti a tagliare per la foresta, senza sapere che così facendo cadranno nella trappola preparata da una creatura che da tempo li segue nell’ombra, pronto a tutto pur di evitare che Geralt arrivi vivo a Nilfgaard….”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ciao!

Questo sito web, come tutti gli altri, utilizza cookie. Se vuoi vedere quali sono i cookie che utilizza puoi leggere la pagina policy privacy. Se vuoi disabilitare i cookie, lo puoi fare direttamente dal browser che utilizzi per navigare seguendo le istruzioni che trovi qui